Servizi

Prevenzione

Prevenzione

La placca origina dai residui alimentari che si accumulano nelle anfrattuosità dentali. Successivamente si arricchisce di germi e diventa a sua volta il loro nutrimento. Con il passare del tempo la placca si popola di ulteriori presenze microbiche.
Si presenta come una patina molliccia e può rappresentare la fase iniziale per la formazione del tartaro attraverso un processo di mineralizzazione. Non tutta la placca si trasforma in tartaro.
La disposizione dei denti influisce sulla formazione del tartaro (placca mineralizzata): i denti affollati creano delle zone difficili da detergere con lo spazzolino e per questo motivo la formazione di tartaro avviene più rapidamente.

Lo spazzolino è il principale strumento per l’igiene quotidiana della bocca. Esso deve avere l’impugnatura comoda, la testina idonea a raggiungere bene le superfici dei denti posteriori e le setole sintetiche di tipo medio con le punte arrotondate. E’ opportuno sostituirlo ogni 2-3 mesi.
I denti vanno puliti almeno 2-3 volte al giorno e almeno 2 minuti per volta. Utile è anche la pulizia della lingua. Gli spazi tra dente e dente, non raggiungibili dallo spazzolino, vanno puliti con il filo interdentale.
Normalmente, per i pazienti con una buona salute del cavo orale vanno programmate almeno due sedute di igiene professionale ogni anno.